Vita da neo-londinese: la prima settimana

Sono trascorse quasi due settimane dal mio arrivo a Londra e mi sembra di essere qui da un mese.

Il mio nuovo lavoro non mi ha impedito di fare un po’ di vita mondana e vacanziera :-)

Ecco un "breve" riassunto della prima settimana:

  • Domenica: Arrivo a London. Sistemazione nel "mio" appartamento londinese in Hatton Garden, la via dei Diamanti. Io e uragano pranziamo/ceniamo alle 1630 a Pizza Hut.
  • Lunedi’: Breve giro a Covent Garden e poi spesa da Sainsbury’s Local. Uragano, che e’ una buona forchetta ma anche piuttosto raffinata e un buon cuoco, era un tantino sconcertato dalla totale impossibilita’ di replicare le abitudini di spesa che aveva a Milano anche a Londra: tra innumerevoli varieta’ di piatti pronti e spaghetti in scatola ho visto un velo di disperazione sul suo volto.
  • Martedi’ : Birra con i compagni di classe di uragano (che ha colto l’occasione per migliorare il suo inglese iscrivendosi due settimane alla Regent) e cena a base di Fish and Chips. Due personaggi singolari e davvero simpatici: Blei e’ di Palma di Maiorca e la sua cadenza spagnola quando parla inglese e’ contagiosa :-) . Miguel e’ portoghese, e’ un appassionato di scienze e un gran chiaccherone ma decisamente un vero spasso!
  • Mercoledi’ : Birra con Miguel, Bru e Lawrence. Tra una birra e l’altra siamo finiti col parlare della Teoria del Caos e degli effetti della Dopamina sulle prestazioni sessuali maschili (ovviamente merito di Miguel).
  • Giovedi’: Birra con Miguel, Blei ed altri compagni di uragano. Eravamo un gruppetto davvero internazionale: tre italiani (tra cui io e uragano), tre spagnoli, due russi, due sud koreane e un portoghese.

 

london_august2008 003

london_august2008 002

london_august2008 024

(gli ultimi sono Blei e Miguel)

  • Venerdi’: Cena con mio cugino James, sua moglie Leanne e la mia bellissima nipotina. Decisamente non la migliore cena della nostra vita (uragano ha preso una pizza alquanto sospetta e io un hamburger giusto per andare sul sicuro) ma la compagnia e’ stata meravigliosa.

 Visto che la preoccupazione di ogni madre e’ sapere cosa sta mangiando la propria figlia purtroppo devo dirle che c’e’ da preoccuparsi…. Questo e’ uno dei miei pranzo tipo

 

london_august2008 182

12 pensieri riguardo “Vita da neo-londinese: la prima settimana”

  1. Su Flickr, da qualche parte, c’è gente che ha aperto un gruppo in cui si fotografano cibi, paragonando il loro aspetto reale a quello mostraot sulla scatola da cui sono usciti. :)

  2. @Francesco: Io pensavo lo stesso di quelli di Pret a Manger ma dopo due pranzi mi ero gia’ stufata

    @Vitocola: un oltraggio alla cucina comunque 😉

    @Marlenek LOL :-)

    @dema aiuto sono dovuta andare su wikipedia e ancora non ci ho capito niente…. cosa intendi dire? 😀

    @Smeerch Me lo giri?? Mi sa che avro’ un po’ di materiale nelle prossime settimane da aggiungere eheh

  3. Ciao lafra, sono LaFra… non è un errore, è veramente così… sono anche io LaFra. Anagraficamente prima di te essendo più vecchia (sigh!), sulla rete è da stabilire! Proprio grazie a questa omonimia ho trovato il tuo blog e da giorni sono fissa sulla tua pagina. Ho letto tutto, mi piace parecchio e sei la prima nella mia lista in Google Reader. Io sono una neo-blogger quindi con molto da fare e molto da imparare e tu sei fonte di ispirazione anche se il mio è un blog mooolto personale e poco professionale rispetto al tuo. Mi introduco qui perchè dovevo venire allo scoperto dopo giorni di presenza come lettrice del tuo blog, ma mandarti una mail mi sembrava troppo invadente… Ho scoperto che abbiamo molte cose in comune oltre al nick name, ma magari te ne parlerò in un’altra sede, ma una ci distingue nettamente: tu sei bionda, io sono assolutamente mora… anche nell’anima!!! Se vorrai farmi visita accetterò ogni tua preziosissima e autorevolissima critica! A prestissimo! Ciao.

  4. Ciao La Fra, benvenuta sul mio blog eheh. e’ davvero un piacere conoscerti, ho visto sul tuo blog che abbiamo molte cose in comune come il fatto che vivi a milano, la passione per la danza (anch’io sono stata al festival latino americano quest’anno) la dipendenza per l’ikea, l’interesse per l’arte etc.
    Grazie per i complimenti, sei stata molto carina 😀
    A presto!

I commenti sono chiusi