Una copia gratuita del Kostabi Book per LaFra

Tutto inizio il "lontano" 16 aprile su Twitter: Luca Moretto, blogger di Blublog e fondatore di Quadreria, invita i twitters a mandargli un sms per ricevere in forma gratuita il nuovo libro con le opere di Paul Kostabi

 

Mando il messaggio a Luca che dopo pochi minuti mi risponde:

Domani sarà inviato. Buon twitting. Luca Moretto

Il libro è arrivato pochi giorni fa ed è in bella vista nella mia libreria, in attesa di essere sfogliato e ammirato con la calma e l’attenzione che si merita

Grazie quindi a Luca per il bel regalo :-)

Technorati technorati tags: , , ,

“Calamita Cosmica” nella piazzetta di Palazzo Reale

Ieri ho letto che nella piazzetta di fronte a Palazzo Reale a Milano era possibile ammirare in tutta la sua grandezza, e non in senso lato ma in senso stretto, l’opera "Calamita Cosmica" di Gino De Dominicis e quindi oggi in pausa pranzo ho colto l’occasione per andare a vederla… e a fotografarla ovviamente 😉

 

(in quanto a piedi direi che costui mi batte alla grande :-D)

La storia dell’opera è alquanto curiosa ed è possibile leggerla sul sito di Palazzo Reale: qui riporto un breve estratto che spiega l’origine del suo nome

Il titolo della scultura allude al rapporto che la colossale creatura, riproducente una specie antropomorfa sconosciuta ai terrestri, intrattiene con lo spazio cosmico mediante l’asta d’oro (calamita) che, come un gigantesco gnomone in bilico sul dito medio della mano destra del monstrum, scandisce un tempo originario e ultramondano.

Technorati technorati tags: , , , , , ,

Creatività religiosa… forse un tantino troppo creativa

Stamattina mi sono imbattuta in due "opere" decisamente creative a sfondo religioso.

La prima l’ho scoperta su BoingBoing nel post Chocolate Christ art exhibit cancelled dove si spiega appunto che una delle opere dell’artista Cosimo Cavallaro, una scultura ritraente il Cristo fatta completamente di cioccolato, non verrà più esposta al Manhattan’s Lab Gallery su decisione del Roger Smith Hotel che ospita la mostra.

Non sono un’esperta d’arte anche se mi piace molto ma di fronte a questo genere di opere rimango semplicemente senza parole, non nel senso negativo dell’espressione ma nel suo vero senso… la guardo e… boh? Al massimo posso farmi assalire dalla più esistenziale delle domande… "ma perchè?"

La seconda "opera" è un video scoperto su GodTube.com, una parodia del video di Sir Mix-a-Lot "Baby got Back": in questo caso il centro dell’attenzione non è più il "Back", ossia invidiabili fondoschiena, bensì il "Book"… alias la Bibbia 😯

Ecco il video su GodTube

 

E qui il video della canzone originale :-)

 

 

Technorati technorati tags: , , , , ,

3 Links per il Weekend: Girl Geek Dinners, YMCA e Listen..to Rutelli

PRIMO LINK Logo Il primo link lo dedico alla simpatica iniziativa "Girl Geek Dinners" che si propone di riunire le "donne Geek" ossia le donne appassionate di tecnologia, in particolare di internet e nuovi media, quindi non necessariamente un tecnico. Venerdì 30 marzo avrà luogo a Milano, ancora non si sa dove, la prima Girl Geek Dinner italiana. Chissà magari sento DonnaGio che è forse l’unica DonnaGeek 😀 che conosco nelle vicinanze e vediamo se andare o meno. Potrei invitare anche Nelli e LaJè ma sono un tantino più lontane (la prima a firenze e la seconda a san marino…). SECONDO LINK Il secondo non è un vero e proprio link ma un’immagine… essendo un ex animatrice e quindi la classica persona che non sta ferma di fronte ad un ballo di gruppo non potevo non inserire questa foto nel mio blog eheh. Il titolo dell’immagine è YMCA 😉 ymca [via icelord] TERZO LINK L’ultimo link lo dedico a lui, al nostro Ministro per i beni e le attività culturali e al suo video di invito rivolto a tutti gli anglofoni a non limitarsi a navigare il sito italia.it (e meno male) ma di venire direttamente a visitare il nostro paese. Grazie a Jacopo Gonzales per avermelo segnalato consentendomi di farmi quattro risate :-) Vi consiglio inoltre per approfondire il divertimento di leggere il post che gli ha dedicato Massimo Grassi nel suo blog "Diario di Bordo".

Technorati technorati tags: , ,

3 Links per il Weekend [feb1]: un link diffuso, un link artistico e un link (anzi due) di auguri

Il LINK DIFFUSO è quello relativo all’iniziativa “M’ILLUMINO DI MENO 2007 – Giornata Internazionale del Risparmio Energetico” organizzato da Caterpillar e patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dal Ministero delle Politiche Agricole.
Caterpillar invita tutti a spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili il 16 febbraio 2007 alle ore 18 per dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere oggi stesso per superare i problemi energetici che assillano il nostro paese e gran parte delle nazioni del pianeta.
Grazie a Catepol per avermi invitato a segnalare questo “evento” sul mio blog perchè mi ha permesso di conoscere meglio questa iniziativa di cui prima avevo sentito solo parlare.

Il LINK ARTISTICO è relativo alla mamma di donnagio, Angela Rossi, che ho scoperto essere appunto una bravissima pittrice. In acrilico su plexiglass, i suoi quadri più recenti hanno come soggetto “Le icone del jazz“, eccone un esempio:


Infine oggi chiudo con due LINK DI AUGURI:

  • a Nelli, mitica moderatrice del Forum GT e blogger amante della sua Firenze 😉

Technorati technorati tags: , , , , , , , , , ,

Meno tette più design: il calendario 365% daysign

Dopo il calendario di Lago vi segnalo il calendario di Studio Labo che non si chiamerà LaboCalendario bensì 365% daysign (va beh dai mi frusto da sola per la battuta). In realtà si tratta di un prodotto a più mani e che ha visto ovviamente anche l’intervento dei ragazzi di Studio Labo; per darvi un’idea più dettagliata vi riporto un estratto dal loro blog :

365% Daysign 2007 propone un calendario sotto forma di mostra, mettendo a “confronto” dodici studi “liquidi” che si muovono tra design, architettura e grafica, tutti rigorosamente testati da un’alta qualità produttiva.
Il tema è un colore: il cyano, uno dei quattro colori della stampa. Un modo per abbattere la “banalità” della quadricromia ed obbligare il manipolo di creativi a lavorare con un obbligo formale ben preciso. A realizzare i vari mesi, in formato 40x 40 cm, sono stati i seguenti studi, (in ordine di mese): April (Milano), Leftloft (Milano), Zetalab (Milano), Studiolabo (Milano), Elyron (Torino), Bellissimo (Torino), Changed (Venezia), Mekkanografici (Roma), Civico13 (Torino), Brh (Torino), Boltesfernando (Torino), Joevelluto (Vicenza).
Il calendario può essere richiesto nelle migliori librerie, bookshop, o alla mail press@fuoribiennale.org.

La monocromia mi perplime ma condivido la scelta del colore perchè trasmette indubbiamente delle sensazioni positive di calma e armonia (motivo per il quale molte aziende lo hanno adottato come colore per il proprio logo e la propria immagine coordinata)

Il post che non muore:
LagoCalendario 2007: basta tette! (15 novembre)

Perchè “Il post non deve morire“?

Technorati technorati tags: ,

LagoCalendario 2007: basta tette!

Ieri sera le Iene hanno simpaticamente preso in giro la povera Eva Henger e il suo calendario 2007, leggermente in contrasto con la sua nuova immagine, o meglio, come spiega TVBLOG, con l’operazione di ricostruzione dell’immagine, da mito del pornomane a eroina dei bambini a possibile mito catodico.
Beh giudicate voi guardando le foto del calendario pubblicate su Repubblica, in questa mi sembra particolarmente sbarazzina…

Comunque, cosa centra Eva con il LagoCalendario? Beh se decidete di rinunciare alle tette di Eva Henger, senza ombra di dubbio di ottima fattura, potete optare per calendari diciamo più creativi come sarà sicuramente il nuovo calendario di Lago. Ecco cosa viene anticipato sul corporate blog:

Potevamo non restare contagiati dalla dilagante moda del calendario?
Dopo la fortunata edizione del 2006, stiamo ultimando i lavori per il LagoCalendario 2007, quest’anno progettato da Laetitia Cordier.

Qui riporto un’immagine del mese di maggio, ossia il mese in cui festeggio gli anni eheheh.


Meno tette, più design 😉

Technorati technorati tags: , , ,

3 Links per il Weekend [oct3]: muveeMix, Draw Here e Strange Monuments,

muveeMix: Ottima segnalazione di Freeonline di cui riporto la descrizione

Si tratta di un’applicazione web-based che consente di generare automaticamente foto e video mixati tra loro e pubblicarli sulle maggiori piattaforme di blogging o nelle proprie pagine web. La registrazione gratuita di base prevede l’attivazione di un account con 100 Mb di spazio a disposizione per archiviare fino a 10 differenti lavori. Il prodotto si realizza facilmente seguendo una procedura guidata dove selezionare e uploadare le risorse, aggiungere files musicali dal PC o selezionare quelli di MuveeMix, scegliere uno stile tra quelli proposti (bianco-nero, azione, urban, etc..) inserendo titolo e informazioni sul prodotto. Il video o la slideshow in questione viene generata automaticamente ed il link diretto viene notificato via mail. MuveeMix fornisce anche il codice per inserire la risorsa nelle proprie pagine, visualizzabile in un player integrato. Da provare.

E io l’ho provato! Ecco il video del Motoraduno dello Stelvio (l’effetto mano mossa del video non è generato da loro, stavo riprendendo mentre andavamo in moto…)

Ora un piccolo favore: freeonline ha parlato di cosa ti consente fare la registrazione gratuita perchè è ovviamente prevista anche una versione a pagamento, che costa 60 dollari l’anno. Se però “convinco” 5 amici a provare il sito e a creare un video allora non mi chiedono nemmeno un cent 😀
Quindi il favore è semplicemente quello di scrivermi una mail se volete cimentarvi in questa semplice impresa creativa così che io possa inviarvi l’invito personale 😉

DRAW ME: Draw Me è un simpatico sito che ti permette di disegnare graffiti, firmare o semplicemente pasticciare i siti internet. Grazie all’apposito bookmarklet da installare nel proprio browser l’operazione diventa semplicissima: basta cliccare su “Draw Here” e si aprono i tool di disegno. Qui sotto potete vedere il mio blog e il mio contributo grafico 😉

Una volta completata l’opera d’arte, il sito viene inserito nell’elenco dei recently tagged così che anche gli altri utenti possano contribuire in un’ottica di collaborative work o meglio di pasticcio collettivo eheheh.
Ho evidenziato in giallo il mio blog mentre con le frecce rosse ho indicato proprio il sito di Drawhere.com dove è possibile constatare l’apporto grafico di più utenti (tra cui il mio italianissimo CIAO).

[via maestroalberto]

Top 10 Most Strange Monuments: la top 10 dei monumenti più strani individuati da ARCHIBASE.NET.
Il sesto classificato è il mio preferito

[via mondoblog]

Technorati technorati tags: , ,

Domenica al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica…e non solo (parte seconda)

E ora parliamo del “…e non solo” del titolo del post.
Nella piazza su cui si affaccia l’ingresso del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica è presente anche la Basilica di San Vittore in Corpo. Tra le tante cose che mi appassionano c’è anche la storia dell’arte, sia essa architettura, scultura, pittura etc. e quindi spesso mi capita di voler entrare in una chiesa per ammirarne la struttura. Mentre mi muovo al suo interno per osservarne i particolari noto un espositore contenenti alcuni volantini con su scritto un messaggio tipo “Leggimi” o “Leggi qui”, mi ero portata via una copia per poter riportare un estratto del testo che mi ha colpito, ma in questo momento non lo trovo :-(
Il volantino era una lettera del nuovo parroco dedicata ai giovani dove spiegava che un giorno avrebbe voluto portarli a vedere il Museo Rodin per farli ammirare una delle sue sculture: La Cattedrale.


the cathedral
Originally uploaded by nardell.

Personalmente non conoscevo l’opera e sono rimasta sorpresa quando il prete nella sua lettera ha spiegato che diversamente da quanto uno si possa immaginare la scultura non rappresenta una vera e propria cattedrale, e nemmeno una struttura architettonica similare, bensì due mani che sembrano stiano per congiungersi in preghiera. La particolarità che solitamente sfugge all’osservatore è che si tratta di due mano destre, appartenenti quindi a due individui distinti, a simboleggiare, così ha sostenuto il prete, la necessità di più persone per costruire una vera cattedrale, sede di una comunità cristiana.
A prescindere dalle mie particolari credenze, o non credenze, religiose, ho ammirato questo prete per aver scelto un modo singolare e alternativo per comunicare il suo messaggio ai giovani, credo che la Chiesa oggi dovrebbe muoversi sempre più in questa direzione, alla ricerca di mezzi diversi per far arrivare il proprio messaggio, si deve rinnovare, soprattutto nei confronti dei giovani perchè il rischio e che si allontanino sempre di più dalla religione (anzi più che allontanarsi in molti ormai si discostano nettamente da essa senza nemmeno provare ad avvicinarsi).

Technorati technorati tags: , ,