Owned, Bought e Earned Media: il caso Museum

Qualche giorno dopo aver pubblicato l’ebook "I Trucchi di una digital strategist" mi ha scritto Edoardo Ambrosini responsabile comunicazione di Museum, una marca di abbigliamento.

Mi ha fatto molto piacere leggere la sua email, è stata non solo gratificante ma soprattutto stimolante e quindi gli ho chiesto se potevo pubblicarla per condividerla qui sul blog.

Ciao LaFra, seguo il tuo blog da parecchio ormai e mi sono appena letto il tuo ebook.

Faccio il responsabile comunicazione di una linea di abbigliamento (giubbotti) di famiglia che si chiama MUSEUM e mi piace molto il mondo dell’online.

Leggendo il tuo ebook mi sono reso conto (con molta modestia 😉 ) che alla fine credo di aver creato una buona base di presenza on-line del brand di cui mi occupo.

Sito Internet: www.museumtheoriginal.com

Banner: dalla settimana prossima comincerà una campagna banner su luxgallery.it e menstyle.it

SEO: siamo ben posizionati (ma stiamo lavorando per posizionarci sempre meglio)

Social: www.facebook.com/museumtheoriginal pagina che aggiorno quasi ogni giorno con qualche notizia

Campagna offline: oltre ovviamente alla presenza del sito ho voluto inserire il QR code, codice che permette di connettersi al sito mobile museumtheoriginal.mobi dai telefonini di nuova generazione.

Inoltre sul sito vedrai la collaborazione che stiamo portando avanti con la Bradipo Travel Designer come esempio di co-marketing

E per finire su www.desiderantes.com puoi vedere i cortometraggi MUSEUM che abbiamo realizzato e che stiamo pubblicizzando su vari siti quali Yalp.it, Bestmovie.it, Movieplayer.it, ecc ecc

Non so perché ti dico questo. Forse è solo per condividere con te un mio pensiero come tu fai con i tuoi post sul blog.

Ciao e grazie dell’attenzione (se sei arrivata fin qui :-) ).

Devo ammettere che prima di questa email non conoscevo Museum ma dev’essere una carenza mia perchè su Facebook questo brand ha una fan page con più di 3000 iscritti

Ho apprezzato molto l’email di Edoardo soprattutto per due motivi:

  • Si è fermato per razionalizzare quello che è già stato fatto e per costruire una visione d’insieme della presenza online del brand
  • Ha sottolineato in più punti che si può sempre migliorare senza necessariamente stravolgere il lavoro svolto fino ad oggi e vanificare gli sforzi

Sembra banale ma per esperienza vedo spesso aziende che di fronte ad un ipotetico fallimento decidono di buttare via un intero progetto per ripartire da zero con uno nuovo quando a volte un’accurata analisi e un’impostazione strategica sono sufficienti per individuare le leve da attivare per ottenere dei risultati significativi (anche se altre volte sono proprio i risultati e i KPI che si vogliono raggiungere ad essere sbagliati, ma questo è ancora un altro discorso).

Complimenti Edoardo e grazie a te per avermi scritto.

Quale personaggio della Disney sei? Un po’ Belle, un po’ Alice.

Ultimamente parlavo con un collega dei film Disney di cui sono una fan da quando ero bambina e ci siamo chiesti quale personaggio disneiano potrei essere (diciamo che abbiamo umanizzato una delle tante applicazioni di Facebook sul tema): ne e’ emerso che potrei essere un po’ Belle, perche’ anch’io come lei sento il bisogno di scoprire cosa c’e’ al di fuori del mio paesino per soddisfare la mia continua ricerca di nuovi stimoli e come lei anch’io sono considerata un pochino strana dalle persone che mi conoscono. Come lei a volte e’ difficile spiegare le proprie passioni agli altri, fino quasi a rinunciarci. Adora i suoi familiari perche la rendono la persona che e’ e si arricchisce grazie alle nuove persone che incontra durante i suoi "viaggi". Ultima cosa in comune? Gaston non e’ decisamente il mio uomo ideale 😉 ).

Se Belle stimola la propria immaginazione leggendo e rileggendo i libri, io ho probabilmente dato questo ruolo alla cosiddetta vita virtuale fino a farla diventare parte della mia realta’.

I test su Facebook pero’ (eh si li ho fatti ovviamente) mi dicono che la Disney Princess che e’ in me e’ in realta’ l’avventurosa Ariel, ma non sono molto d’accordo, mentre in generale il personaggio Disney che meglio mi rappresenta e’ Alice nel Paese delle Meraviglie.

Facebook - What Disney Character are you?

Questo risultato mi ha fatto sorridere perche’ spesso mi sono ritrovata a dire che mi sento un po’ Alice e in questo periodo di vita londinese in particolare. Sara’ che tante cose mi sorprendono, mi meravigliano, anche quelle che le persone considerano scontate e ovvie, sara’ che come Alice sono curiosa e ogni tanto il mio atteggiamento denota un po’ di ingenuita’. Sul fatto che mi faccio gli affari altrui, beh e’ vero, se questi me lo consentono, e’ proprio dalle persone che ricevo le sorprese piu’ grandi.

E tu quale personaggio della Disney sei? :-)

Web Marketing Cinematografico: HairSpray, Scrivilo sui Muri e Suxbad

Non so se è solo una mia impressione o se è così effettivamente, ma mi sembra che in questo ultimo periodo gli investimenti sul web stanziati per il lancio di un film al cinema siano aumentati o forse semplicemente utilizzati meglio.

È ovviamente sotto gli occhi di tutti il notevole spazio dato sul web al lancio di “I Simpson – Il Film”, tanti blog ne hanno parlato prima dell’uscita e altri continuano a parlarne ora che è nelle sale, ma non è il solo.

Eccone altri:

  • HairSpray: il film ha come protagonista un "rinnovato" John Travolta nei panni di Edna, una donna di 135 kg (porta la nona di reggiseno) con un’acconciatura decisamente vistosa e una figlia, anche lei bella pienotta, amante del ballo e desiderosa di entrare a far parte del suo programma televisivo preferito. Il resto della trama e il trailer sono visibili sul sito di Dimensione Danza dove è stato lanciato un concorso legato ad un quiz di 5 domande relativo ai contenuti del trailer. In palio per i vincitori estratti
    primo estratto: completo Dimensione Danza Studio, in un abbinamento di felpa – t-shirt- pantalone – borsone, e un biglietto per due persone per la festa del 25 settembre presso LUNEUR di Roma. Dal secondo al quattordicesimo estratto: un biglietto per due persone per la festa del 25 settembre presso LUNEUR di Roma.

    Se a qualcuno sta venendo in mente di chiedermi se ho partecipato la risposta è ovviamente sì :-). La presenza online di Hairspray si concentra soprattutto sulla pagina dedicata al film su MSN dal quale è ovviamente possibile scaricare le animoticon del film e accedere al blog su Windows Live Spaces.

  • Scrivilo sui Muri: Il nuovo film di Giancarlo Scarchilli in uscita il 21 Settembre ha ovviamente il suo sito dedicato e in più uno spazio sul sito di MTV. Il film ruota attorno ad una community di writers chiamata Civil Disobiedence e proprio per questo su entrambi i siti viene in qualche modo richiamato l’argomento: sul sito principale è possibile tenendo premuto il tasto sinistro del mouse disegnare con lo spray il muro di sfondo, mentre sul sito di MTV viene dato evidenza al TAG PARTY (non sai cosa sono i tag?), l’evento di lancio del film il 19 settembre a Roma dove sarà possibile assistere a writers performance, avvincenti sfide tra DJ e vj e un Wall Of Tag dove postare gli invitati potranno postare il loro pensieri.
<
  • SUXBAD: non si legge "suxbad" ma "superbad" eheh, e il cui sottotitolo "Tre menti sopra il pelo" è stato creato da un utente che ha vinto il contest per la migliore proposta di sottotitolo (non tutti sembrano d’accordo sulla scelta ma era prevedibile). Anche in questo caso è stata creata una sezione dedicata al film sul sito di MTV al cui interno è stato lanciato anche un contest un po’ particolare: il PENIS DRAWING CONTEST. Le immagini vi assicuro valgono più di mille parole e quindi eccone alcune:

.

Avete notato altri casi di lancio in chiave prettamente web di film cinematografici?

Technorati technorati tags: , , , , , , , , ,

Lo Skateboard di Ritorno al Futuro ESISTE (o quasi)!

Sto facendo una ricerca sulle invenzioni cinematografiche che si vorrebbe vedere realizzate in futuro e per farmi una prima idea sono andata su Yahoo! Answers e ho lanciato questa domanda:

 

Per chi non avesse idea di cosa sto parlando quando faccio riferimento allo skateboard di Ritorno al Futuro (c’è davvero qualcuno??), si tratta di uno skateboard senza rotelle che si muove "galleggiando" sul suolo (i modelli base per bambini come quello che usa Micheal J Fox non vanno però sull’acqua).

 

Comunque cercando immagini del cosiddetto Hoverboard ho scoperto che non è solo fantascienza cinematografica, l’Hoverboard esiste! O quasi… Questo è il testo introduttivo del sito di FrozenJoe dedicato appunto all’Hoverboard

Yes, this is the very first hoverboard website based on the ever famous and fascinating hoverboard invention first implemented in the movie, Back to the Future Part 2 starring Michael J. Fox and Christopher Lloyd. All skateboard enthusiasts and fans alike fell in love with the idea of a futuristic skateboard without wheels, the Hoverboard! The hoverboard is basically a skateboard without wheels, a board propelled a couple of feet above ground using special magnetic forces from two circular magnets and the magnetic forces beneath the earth’s crust. Unfortunately hoverboards do not exist (yet) however it is my hope that hoverboards will be for sale to individuals sometime within this century.

Esistente o no questo tizio ha riempito il sito di foto e video dell’Hoverboard e sono molto suggestivi.

 

Insomma… Chi non ne vorrebbe uno?

Technorati technorati tags: , , , , , , ,

LaFra e i 99 folli (lafra.it Miglior Z-Blog fonte di spunti)

Nel 2003, al cinema, nel film "Kill Bill VOL 1", comparvero la Sposa (Uma Thurman) e gli 88 folli… Se non sapete chi sono potete guardarli in questo video

Nel 2007, all’interno della blogosfera, nel blog di Sw4n, compaiono LaFra e i 99 folli

sì, quelli che mi hanno votato come Miglior Z-Blog fonte di spunti!!

 

Nominees per Miglior Z-Fonte di Spunti Voto
http://alessios4.blogspot.com 78
http://leetah.splinder.com 48
http://lafinestrasulporcile.blogsome.com 70
http://diderotblog.blogspot.com 59
http://www.lafra.it 99
http://www.chitblog.net 91
http://www.capemaster.net 44
http://pensatoio.ilcannocchiale.it 84
http://fabristol.splinder.com 35
http://www.gioxx.org 66

 

A parte gli scherzi, ringrazio davvero tutte queste persone che mi hanno votato, in particolare Fabrizio che mi ha segnalato per primo in questa particolare categoria… se devo dirvi la verità la trovo una cosa pazzesca in realtà, davvero inaspettata :-)

Se i 99 folli si vorranno rivelare mi farà molto piacere conoscerli e così magari migliorare anche il mio ignaro spargimento di spunti eheh.

Technorati technorati tags: , , ,

Le mie DROGHE e i miei INCUBI (Harry Potter nudo!)

Originally uploaded by jocieposse Uno dei primi post scritti su questo blog è stato “Folksonomia: cerchi droghe su Flickr?” dove spiegavo che cercare immagini di “droghe” in senso stretto su Flickr non è così immediato visto che il termine droga viene sempre più spesso associato non a sostanze stupefacenti ma a fenomeni di dipendenza ed assuefazione di qualunque tipo, nonchè ad immagini più o meno divertenti di persone (e non) sotto l’effetto di droghe. L’immagine qui a lato "This is your cat on drugs" è un esempio di cosa ho trovato oggi tra i primi risultati di ricerca :-) Come ho avuto modo di scrivere in precedenza, soffro da diversi anni di cefalea tensiva e questo mi ha portato alla totale dipendenza dall’unica medicina che raramente mi ha abbandonato nei momenti di dolore (suona un po’ tragico lo so): la Novalgina! Ho quindi deciso di arricchire il database di immagini di Flickr taggate “Drugs” con questa fotografia dove viene appunto rappresentata la mia personale droga pesante accompagnata da altre droghe leggere: il MAG 2, ossia la cura che mi ha prescritto il neurologo (devo prendere questa schifezza tutti i giorni), il caffè, anche se contrariamente a quanto si pensa fa bene a chi soffre di mal di testa (ovviamente senza abusarne), e il computer eheheh, non credo di dover soffermarmi sul perché 😉 La cefalea ultimamente mi sta facendo parecchio tribolare… e a questa si aggiungono gli incubi legati ad un’immagine da qualche giorno ricorrente nella mia testa… Harry Potter NUDO! E va bene ammettiamolo, sono una fan di Harry Potter, sia a livello editoriale che cinematografico, e il passaggio dal bambino maghetto allo stangone mago sono riuscita a somatizzarlo, ma questa immagine proprio non riesco!! Harryyyyyy, esci da quel corpo nudo e torna ad essere un adorabile/odiato ragazzino occhialuto.

Technorati technorati tags: , , , , , , ,

Il post non deve morire: I Calendari dei Bloggers e il trailer di Rocky Balboa

Continua, anche se ormai il 2007 è arrivato, la campagna pro calendari “Meno tette più…” e in questo caso il più è riferito ai calendari dei bloggers.
Ecco cosa ho trovato di interessante e particolare “in giro”:

  • Il calendario 2007 di Maestro Alberto: Come scrive sul suo blog, quest’anno maestro alberto il calendario se l’è fatto da solo utilizzando uno dei tools di Flickr :-) e dedicandolo interamente ai bambini. Qui è possibile scaricarlo. Bravo Maestro!

  • I Maestrini per Caso propongono sul loro blog lo Stronzolendario realizzato a quanto pare dalla nota Stronza del blog di Grazia. Ecco i mesi di luglio e agosto con Fufi e un’estiva Mafe.

  • Il Calendario di Beppe Grillo con gli eroi e i martiri d’Italia: un’iniziativa che ha ovviamente del coraggioso e che quindi trovo importante segnalare. Lo trovate in formato pdf a questo link. Sotto l’immagine del mese di dicembre

  • New multipage Firefox calendar: Calendario dedicato a Firefox di tre pagine.

    Page 1, features the now famous Firefox crop circle, a project from the Linux User Group at the Oregon State University.


    Page 2, a snapshot from This is hot!, a winner in the Firefox Flicks competition and currently being aired in the Boston and San Franciso areas. Thanks to Danny Robashkin from Make, who kindly contributed this high resolution frame.

    Page 3, the Firefox logo. You can draw a 3 over it as soon as Firefox 3 gets out then.

  • Il Calendario dei Nerd proposto da NerdCore: qui effettivamente le tette ci sono, ma in chiave decisamente ironica eheheh
  • It’s the hardcore gamer’s fantasy – a utopia of retro button-mashing and joystick-tweaking, populated by cute girls playing to their heart’s content. Nude girls. Arcade coin-ops, consoles, and handhelds galore – it’s all fair game for these young lasses in this 2007 calendar of artfully-shot images by famed photographer Cherie Roberts.

I post che non devono morire (Perchè “Il post non deve morire”?):
Meno tette più design: il calendario 365% daysign (20 novembre)
LagoCalendario 2007: basta tette! (15 novembre)

Dulcis in fundo torno a parlare brevemente del film Rocky Balboa, in uscita in Italia venerdì 12 Gennaio 2007, inserendo anche sul mio blog il tanto atteso trailer in italiano.

Il post che non deve morire (Perchè “Il post non deve morire”?):
Cresciuta a pane e Rocky Balboa (1 dicembre 2006)

Technorati technorati tags: , , , , , , , ,

Cresciuta a pane e Rocky Balboa

Questa volta il revival lo faccio parlando di cinema ed in particolar modo del pugile Rocky Balboa, lo stallone italiano, che è tornato per salire per l’ultima volta (qualche maligno dice “si spera”) sul ring.
Abbiate pazienza, ma io sono cresciuta a pane e Rocky Balboa e quindi, anche se sarà una fantozziana “cagata pazzesca”, sicuramente andrò a vedere il nuovo film, in uscita nelle sale italiane a marzo, ma prossimamente nei cinema americani (a partire dal 22 dicembre).

La “cagata pazzesca” comunque la dice il rivale di questo episodio

You want me to fight a guy that I can beat with both hands tied behind my back
(Tu vuoi che io combatta contro un tizio che posso battere con entrambe le mani legate dietro la schiena?)

Bellooo! Ma chi ci crede…

Comunque, Uragano è stato allertato con ben 4 mesi di anticipo quindi o mi lascia o sarà costretto ad accompagnarmi 😀 (perchè ho il presentimento che coglierà questa opportunità offerta su un piatto d’argento al volo??)

LINKS
Offical movie site with Rocky Balboa Trailer
Altro sito ufficiale (mah)
Il BLOG del film (!!!)
Il commento in italiano sul blog CineDvdMovies

Technorati technorati tags: ,