Differenze tra Social Network, Community e Forum (SlidePost)

Non so è una buona idea ma invece di scrivere un lunghissimo post con alcune considerazioni che ho fatto sulle differenze che esistono tra i concetti di "Social Network", "Community" e "Forum" in Italia ho buttato tutto in un powerpoint e l’ho caricato su slideshare.

 

[UPDATE: La presentazione è poco leggibile così, meglio il DOWNLOAD]

Ci tengo quindi a sottolineare che non si tratta di una "presentazione" in senso stretto ma di un tentativo di mettere ordine ad un post che altrimenti sarebbe stato lunghissimo e difficile da seguire.

Come ho scritto nell’ultima slide questo non è un documento "definitivo", mi piacerebbe raccogliere un po’ di spunti di vista per arricchirlo con nuovi spunti e considerazioni.

Che ne dite?

 

Libero Community: il vantaggio di avere 7 nickname

qual è?

Ok provo a spiegarmi meglio.

Sto provando a documentarmi sullo stato del social networking in Italia, ci sono tantissime informazioni sugli USA e UK ma sull’Italia è più difficile trovare materiali interessanti. Anyway, controllando sul mio del.icio.us ho trovato un post del blog di IAB del 18/1/2008 con "il trend di Internet in Italia nel 2007" di Nielsen Online, per la serie da qualche parte devo pur partire.

 

Tra le categorie di siti che rilevano i rialzi più significativi rispetto al 2006 da segnalare le communities (14,3 milioni di utenti, +46%), trainate soprattutto da Windows Live Spaces, Libero Community, Alice Community, MySpace e Facebook

MySpace e Facebook vengono considerate communities alla stessa stregua di Windows Live Spaces, Libero Community e Alice Community; non si parla di social networks.

 

In tutta sincerità devo però ammettere di non aver idea di cosa siano concretamente le communities di Libero e di Alice, di avere solo una vaga conoscenza degli strumenti presenti al loro interno, e di essermi ripromessa da diverso tempo di trovare 5 minuti per farci un giro.

Oggi ho trovato quei fatidici 5 minuti e sono partita da Alice Community. Ho ritrovato gli strumenti che conoscevo (ma non testato) come C6 messenger, myblog.it e Virgilio Genio e ho avuto la conferma che si tratta di un luogo dove ovviamente incontrare altre persone a scopi diciamo prevalentementi amorosi (e dentro la parola amoroso direi che c’è di tutto un po’).

Chi puoi trovare quindi sulla Community di Virgilio/Alice?

  • sirene
  • barbie girls
  • dark ladies
  • intellettuali
  • principi azzurri
  • etc

Direi che ce n’è per tutti i gusti. Buona ricerca a tutti.

Poi passo a Libero Community.

Vedo Cerca Nuovi Amici, Chat, Forum, Cupido – Cerca l’anima gemella, TrovAmore, Blog, Video, Siti personali. Non manca niente all’appello, è una community fatta e finita.

Incuriosita clicco su ENTRA e questa è la schermata che ho trovato:

Non ho ancora compilato il primo campo perchè mi sto interrogando sul primo grande vantaggio che mi offre Libero per entrare nella sua Community: in pochi click potrai creare sino a 7 nickname.

ma perchè dovrei farlo? Forse mal che vada posso far filtrare me e mestessa 😉

A parte gli scherzi un’idea ovviamente me la sono fatta, ma secondo voi la prospettiva di potersi creare 7 nickname è allettante?

(PS se qualcuno nel frattempo avesse dei documenti, post, articoli, utili sullo stato del social networking in Italia me lo può segnalare? Grazie :-))

Il mangione uragano scrive: “cosa faccio la lascio??? ditemi voi…”

C’è un posto sul web dove uragano è più presente di me ed è il sito del Mangione.

Iscritto dal 2005, uragano si è guadagnato il titolo di Mangione VIP, che viene assegnato agli utenti che hanno scritto un certo numero di recensioni e raggiunto una data soglia di punteggio.

A uragano non piace solo mangiare, ma anche e soprattutto cucinare, va da sè che in casa quello che frequenta maggiormente (direi quasi esclusivamente) la zona fornelli è lui… io apparecchio, sparecchio e faccio partire la lavastoviglie (in realtà non sempre). Ah assaggio anche la pasta, ho un talento particolare per azzeccare la cottura :-\.

Nell’eventualità in cui lui non ci fosse nel momento del bisogno alimentare ho pensato di acquistare qualche barattolino di sugo pronto da tenere in dispensa, insomma per le emergenze. Diciamo che uragano non ha apprezzato e ha chiesto ai suoi amici mangioni quali provvedimenti dovrebbe prendere di fronte a questo inaccettabile comportamento da parte mia

Qualcuno vuole difendermi?? 😮

3 Links per il Weekend [nov2]:Parcheggi da idiota, le 12 regole per rimorchiare nei forum e Beach List


I park like an idiot: il nome è già tutto un programma. Sei cosciente di essere un pessimo parcheggiatore? Sei cosciente che la gente ti ricopre di insulti per questo? Allora metti le mani avanti: compra uno sticker come quello riportato sopra e appiccicalo sulla tua macchina 😉

Le 12 regole per rimorchiare nel forum GT: siete assidui frequentatori di forum? Allora non potete non soffermarvi a leggere le 12 regole per rimorchiare ragazze sul forum, che in questo caso è il forum di Giorgio Tave. Non dovrei parteggiare per Ryan e Catone, autori della lista, ma devo ammettere che le regole sono divertenti ;-), quindi buona lettura.

Beach List: sito nato da poco che si propone di pubblicare le foto delle più belle spiagge del mondo. Il vero motivo per cui lo segnalo però è perchè una delle foto… è mia :-) Insomma c’è qualcuno che apprezza il mio talento fotografico! Uff, va bene, sto esagerando, dopotutto con una spiaggia così splendida è proprio difficile scattare una brutta fotografia.

Technorati technorati tags: , ,

lafra’s agenda: COMPA, IAB e GTLive

Ecco cosa mi aspetta nei prossimi giorni:

  • 7 novembre: lavorando con la Pubblica Amministrazione non potevo non partecipare al COM-PA di Bologna, il Salone Europeo della Comunicazione Pubblica, dei Servizi al Cittadino e alle Imprese, che ha inizio domani fino a giovedì 9 novembre.
  • 9 novembre: non posso ancora confermare ma spero di riuscire ad andare alla seconda giornata dello IAB Forum, Il Convegno sulla Pubblicità Interattiva in Italia, a sentire cosa ci diranno Mauro Lupi, Paolo Valdemarin e gli altri relatori (qui è possibile scaricare l’agenda completa dei vari appuntamenti in formato pdf)
  • 11 novembre: Spero di riuscire a partecipare attivamente al mio primo GT Live. La sezione Web Marketing del Forum di Giorgio Tave ha infatti organizzato per l’11 Novembre alle ore 15:00 un Live di due ore con Leonardo Bellini, autore del Libro “Fare Business con il web. Leggi qui tutti i dettagli

Technorati technorati tags: , ,

3 Links per il Weekend [oct4]: NaDa™, Frasi Celebri,

NaDa™: un “genio” assoluto della programmazione ha inventato il software perfetto. Niente virus, niente bug, pesa pochissimo ed è compatibile con tutti i sistemi. Come è possibile? Semplice, pesa un byte e serve a… NIENTE :-) e l’inventore afferma che lo fa anche molto bene!

What is NaDa™ ?

  • NaDa™ is a simple document that will make you feel good.
  • NaDa™ does not take much space on a hard disk drive, it is only 1 byte.
  • NaDa™ does nothing and does it in a very efficient way. NaDa™ does not waste precious processor cycles because it is actually doing nothing.
  • NaDa™ does not use any memory.

Movie Up > Frasi Celebri: Recentemente nella sezione OT (off topic) del Forum di Giorgio Tave è stata lanciata una discussione sulle frasi celebri del cinema e molti utenti hanno risposto e stanno tuttora partecipando proponendo le preferite. Mentre ero alla ricerca dell’esatta frase che volevo citare ho trovato questo sito che oltre a riportarla fedelmente inserisce in alcuni casi anche il relativo file audio! C’è un po’ di tutto, da “Alla ricerca di Nemo” a “Il Signore degli Anelli“, da “Ecceziunale Veramente” a “Fight Club

Friendtest
: Siete fanatici dei Test? Qui potete creare il vostro e sottoporlo agli vostri amici :-)

Technorati technorati tags: , ,

Una ragazza anomala… internet addicted?

Recentemente ho partecipato ad una discussione lanciata sul forum di Giorgio Tave dedicata alle donne sul web.
nelli, promotrice della discussione, domanda a tutti gli utenti se secondo loro esiste un linguaggio, un modo di comunicare, o altri strumenti di webmarketing che possano attirare e fidelizzare le donne su un sito, un forum o un negozio e-commerce, che possano quindi avvicinarle ad un determinato prodotto o argomento o al contrario allontanarle. nelli, conclude il suo primo messaggio in questa discussione dicendo

qualcuno può obiettare che le donne sono meno tecnologiche ma a parte che gli spezzo le braccine, gli rispondo che nel 2006 per fortuna non è più così. che pur con qualche differenza rispetto agli uomini, le donne usano molto la Rete per informarsi, confrontarsi, comprare, prenotare o cazzeggiare

Dopo questa solida presa di posizione da parte sua non ho potuto sentirmi presa in causa perchè “io sono una donna nel web” e perchè anch’io avrei voglia di spezzare qualche braccino a qualche ometto presuntuoso 😉
Vi riporto la mia risposta e poi vi dico cosa mi ha spinto a parlarne anche sul mio blog :-)

Ciao nelli, purtroppo non credo di poterti essere utile perchè in molti, e soprattutto molte, mi ritengono una donna anomala :-)
Mi spiego meglio: a me piace il mio lavoro (project manager per il web e il mobile) e passo gran parte del mio tempo al computer anche se non è strettamente richiesto… Esco tardi dall’ufficio perchè il lavoro lo richiede ma anche perchè mi piace dedicarci del tempo, diciamo non il minimo indispensabile.
Se parlo dei miei interessi, web, 2.0, blog, forum etc non trovo interlocutori tra le mie conoscenti, mi ascoltano ma generalmente il discorso non trova ulteriori approfondimenti; forse è anche per questo che mi sono ritrovata a scrivere su questo forum, perchè almeno qui parliamo tutti una lingua comune 😉 anche se ovviamente anch’io sono conscia del fatto che ci sia una netta prevalenza di uomini.
Quindi non posso dirti quali sono le caratteristiche che un sito dovrebbe ad esempio avere per piacere al sesso femminile perchè non credo di essere abbastanza rappresentativa :-) […] Comunque ti faccio anch’io i complimenti per aver aperto questa discussione, e sono disponibile ad aiutarti a spezzare qualche braccino a chi prova a sostenere che la presenza delle donne sul web non sia di qualità (sulla quantità dobbiamo ancora aspettare)… 😉

Oggi su Marketing Routes un post ha catturato particolarmente la mia attenzione “Web Addicted“: al suo interno sono presenti i link di alcuni test che ti consentono di verificare il tuo livello di addiction (dipendenza, assuefazione) a internet.
La domanda mi è sorta spontanea… io sono internet addicted?? In base al test, Internet addiction test (IAT), direi quasi… ho totalizzato 56 punti rientrando così nella fascia diciamo intermedia; le fasce previste infatti sono tre:

  • 20 – 49 points: You are an average on-line user. You may surf the Web a bit too long at times, but you have control over your usage.
  • 50 -79 points: You are experiencing occasional or frequent problems because of the Internet. You should consider their full impact on your life.
  • 80 – 100 points: Your Internet usage is causing significant problems in your life. You should evaluate the impact of the Internet on your life and address the problems directly caused by your Internet usage.

Come ho commentato su Marketing Routes da una parte la presenza di test di questo genere mi fa piacere perchè mi fa capire che la malattia, se così si può chiamare, è diffusa, altrimenti nessuno ipotizzerebbe mai di creare un questionario sul tema, dall’altra mi ricorda come per una donna “l’addiction” può davvero essere un problema quando le cose a cui bisogna badare sono tante e tutte di estrema importanza per un motivo o per un altro.
Al test sull’internet addiction aggiungere un questionario sull’altro “male” che interessa gli internettiani, ed in particolare direi proprio le donne: il MULTITASKING! Se cè un test anche su questo lo faccio :-)

Technorati technorati tags: ,