Un blog per parlare di me, di lei e dell’altra

“Di cosa parla il tuo blog?”

Quando qualcuno mi chiede di cosa parla il mio blog vado in crisi. Un blog che si chiama “Simply My Blog” fa intuire che si tratta di un blog personale, e infatti lo è, il problema è che quando “personale” si riferisce a tante persone compresse in una c’è la necessità di aggiungere qualche dettaglio in piu rispetto alla description nella header:

“LaFra nel web, Francesca Casadei all’anagrafe, Digital Strategist in ufficio. Qualcuno mi definisce anomala, altri istrionica, altri geek, altri bionda. Qui trovate tutte le “me” possibili”

Francesca Casadei nasce il 19 maggio 1980 a Londra perché la mamma è inglese. La famiglia paterna vive a Roma. Lei vive a Milano. Insomma un mix di culture che si riflette nella sua capacita di sentirsi a suo agio nei contesti più disparati: dall’aperitivo milanese, alla pinta post lavorativa londinese, dal pranzo di Natale lombardo, ai piatti pronti di Sainsbury.

LaFra nasce il 9 giugno 2006, data in cui ha scritto il primo post intitolato “Everything But Advertising”, un evento in cui ha sentito dire che la differenza tra il blogger e il giornalista è che il primo scrive solo se ha qualcosa di interessante da dire. Il suo pensiero fu: “Osservazione interessante, quasi quasi domani ne parlo sul mio blog 😉

La Digital Strategist nasce nel novembre 2007 in deepblue (gruppo Aegis Media) e cresce in MEC dal 2011. Una scelta professionale che le sta dando tantissime soddisfazioni: la piu’ importante l’ha avuta a Giugno 2008 vincendo la Young Lions Media Competition ai Cannes Lions (tiriamocela un po’ dai)

Vita personale, professionale, virtuale si contendono la mia attenzione nei post che scrivo. Mi lascio guidare dalla mia continua ricerca di ispirazioni e dalla assoluta convinzione che quelle migliori arrivano sempre attraverso la condivisione dei propri pensieri con gli altri.

Per questo motivo sono capace di passare da temi diciamo piu’ impegnativi, professionalmente parlando, come l’evoluzione dell’offerta pubblicitaria online verso il social e l’utilizzo dei sistemi di microblogging come strumento di PR, a quelli legati alle emozioni di una vita virtuale che diventa sempre piu reale quando i nickname diventano persone in carne e ossa che hanno una voce e un sorriso, fino alla condivisione di aspetti squisitamente legati alla propria vita privata come viaggi e acquisti.

La verita’ e’ che in ogni tema che affronto c’e’ un po’ di ognuna di queste persone: se parlo del mio viaggio a Disneyland poi mi soffermo sulla visibilita degli sponsor (ah la deformazione professionale!), se mi soffermo ad analizzare una campagna di comunicazione online lo faccio prima come utente e poi come addetta ai lavori.

So che suona molto profetico e idealista ma adoro la comunicazione in tutte le sue forme: personale, digitale, pubblicitaria. Il mio obiettivo e’ capire e poi far capire come questi siano aggettivi comuni ad un solo fenomeno e non siano tre attivita distinte.

18 pensieri riguardo “Un blog per parlare di me, di lei e dell’altra”

  1. Ho letto il tuo post su Grazie e devo dire che la domanda che temo di più anche per me è quella legata… cosa scrivi sul tuo blog? in effetti non è sempre semplice spiegare ad amici e parenti la via vita virtuale, per loro che non hanno un rapporto con internet se non solo nel ricercare raramente qualche informazione è difficile capire.

    Cerco prima di tutto che internet è di più di Google o del sito che vende elettrodomestici, poi cerco di spiegare che parlo di me, di ciò che mi piace ecc. e finisce insorgono domande del tipo, ma così tutti sanno tutto sulla tua vita privata, e se poi qualche maniaco ti rintraccia e ti segue sotto casa, insomma parte la fobia.

    Alla fine con vari esempi riesco a farmi capire.

  2. Nice to meet ya! :)
    Non se e quanto sia ‘off-topic’ ma io ti ho scoperta (ho scoperto te e il tuo blog) proprio con la vittoria alla Young Lions Media Competition di Cannes Lions.

  3. più breve del solito :-)

    Sei fortunata, non tutte le ragazze di oggi riescono a convivere con altre due ragazze ugualmente interessanti e carine. Sai, l’invidia ecc ecc…

    Ho letto anche il tuo primo post e si sente che sei proprio “cresciuta”…i miei complimenti.
    Buona giornata

    PS: io sono nato a Mesagne, mia madre a Torre S.Susanna, mio padre a Ceglie, vivo a Francavilla Fontana…ma è tutto in provincia di Brindisi (aiutami! ehehehehehe)

  4. Congratulazioni per ciò che hai creato!
    Da poco ho avviato un blog e devo dire che non è semplice e scontato gestirlo.
    Il tuo blog mi è stato segnalato da “Simone”, ossia da “Ubuntista”, non so se lo conosci..

  5. Ciao scusa l’intrusione ma ho letto dei pomodorini e tonno, ho una moglie ostetrica e non ha mai sentito dire nessuna controindicazione

  6. Sto ancora cercando di capire come diventare più visibile.. 😀
    Grazie per avermi contagiato..ora anche io ho un blog fatto con wordpress. Unica cosa negativa mi devo imparare qualcosa di php.
    Ne ha da imparare ancora… :)

  7. salve :), sto per laurearmi in economia aziendale e sto facendo la tesi sulla pubblicità in tempi di crisi!! qualche lettura da suggerire?? grazie :)

  8. Ti ho trovato per caso e sono sono felice di ciò. Volevo farti i complimenti per la tua creatività e l'energia positiva che trasmetti. Molto bello l'eBook.

     

I commenti sono chiusi